Razzo cinese in caduta sull'Italia

08.05.2021

È attualmente previsto alle 4,52 di domenica 9 maggio, con un margine di incertezza di 6 ore, il rientro nell'atmosfera del secondo stadio del razzo cinese Lunga Marcia 5B.

Lo indicano i dati più aggiornati del Comando di Difesa Aerospaziale del Nord America, secondo i quali l'incertezza è ancora troppo grande per stabilire dove atterrerà.

Il razzo è attualmente visibile ad occhio nudo ed è stato fotografato a Roma dall'astrofisico Gianluca Masi. Nel corso della mattinata il razzo lampeggiante è stato avvistato sopra lo stato americano dell'Iowa.

Ci sono «porzioni» di 9 regioni del centro-sud che potrebbero essere interessate dalla caduta di frammenti del razzo spaziale cinese 'Lunga marcia 5B': Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. La previsione di rientro sulla terra è fissata per le ore 2:24 del 9 maggio, con una finestra temporale di incertezza di 6 ore. Le indicazioni arrivano dal Comitato Operativo della Protezione Civile convocato dal capo Dipartimento, Fabrizio Curcio. Il consiglio è di stare al chiuso e non in luoghi aperti dal momento che «è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici».

Dal ministero degli esteri della Cina sostengono però che il rischio di danni sulla Terra dalla ricaduta del razzo è estremamente basso e che dovrebbe distruggersi completamente al rientro nell'atmosfera. Esperti militari americani, invece, si aspettano che il razzo, separatosi dal modulo centrale della stazione spaziale cinese, ritorni sulla Terra tra sabato e domenica, e avvertono che è difficile prevedere dove e quando cadrà.

di C.L.