Pagina sportiva 26 aprile

26.04.2021

Calcio

Questo week-end si sono giocato 8 delle 10 partite della trentatreesima giornata di campionato; qui di seguito potete trovare i risultati.

Genova - Spezia

Al Marassi il Genoa tredicesimo affronta lo Spezia quindicesimo per assicurarsi la salvezza. La partita finisce 2-0 per i rossoblu che, dopo i gol di Scamacca al 62' e di Shomurodov al'86' porta a casa i tre punti e fa tremare i ragazzi di Italiano.

Parma - Crotone

Al Tardini il Parma di d'Aversa penultimo affronta il Crotone ultimo tentando di rimettersi in pista per la salvezza. Dopo uno scontro emozionante, gli squali riescono a vincere 4-3 condannando quasi sicuramente gli emiliani alla serie B. Il primo gol è proprio dei calabresi con Magallàn al 14esimo minuto, raggiunti poi da Hernani al 29'. Al 42' il nigeriano Simy segna il 2-1, seguito dal gol di Ounas al 46esimo che porta la squadra di Cosmi in vantaggio di due reti. Il Parma però non ci sta e in cinque minuti pareggia con i gol di Gervinho al 49esimo e di Mihaila al 54. Come nelle ultime gare, tuttavia, il Parma si fa beffare ancora, sempre da Simy, che al 69esimo segna un gol su rigore e finisce del tutto gli emiliani.

Sassuolo - Sampdoria

Al Mapei il Sassuolo di De Zerbi ottavo affronta la Samp di Ranieri nona, tentando di guadagnarsi il settimo posto valido per la Conference League. La partita finisce 1-0 per i neroverdi che passano in vantaggio con il gol di Berardi al 69' e si portano più vicini alla Roma.

Benevento - Udinese

Al Ciro Vigorito il Benevento diciassettesimo affronta l'Udinese dodicesimo tentando di portarsi lontano dalla zona retrocessione. La partita finisce 4-2 per i friulani, che iniziano a far spaventare sul serio i campani. Nel primo tempo l'Udinese segna due gol con Molina al quarto minuto e Arslan al 31esimo, seguiti da un gol per le streghe di Viola su rigore. Nella ripresa i friulani segnano ancora con Larsen al 49' e Braaf al 73', rendendo inutile il gol di Lapadula all'83esimo minuto. I campani ora sono nella zona calda.

Inter - Verona

A San Siro l'Inter di Conte prima tenta di avvicinarsi ancora di più allo scudetto contro il Verona di Juric decimo. La partita finisce 1-0 per i nerazzurri dopo il gol di Darmian al 76', portando i milanesi a quota 79 punti, +11 sull'Atalanta.

Fiorentina - Juventus

Al Franchi la Fiorentina di Iachini quattordicesima affronta la Juve di Pirlo terza, tentando di allontanarsi dalla zona retrocessione. La partita finisce 1-1 dopo i gol di Vlahovic al 29' su rigore e il pareggio di Morata al 46', confermando sempre di più il periodo che i bianconeri stanno avendo negli ultimi tempi, soprattutto senza i gol di Ronaldo.

Cagliari - Roma

Al Sardegna Arena il Cagliari di Semplici diciottesimo affronta la Roma di Fonseca settima per poter ritrovare un posto salvezza fondamentale. La partita finisce 3-2 per i sardi che segnano subito il primo gol con Lykogiannis al quarto minuto, per poi essere raggiunti da Carles Perez al 27'. Nel secondo tempo i rossoblu vanno in vantaggio di due gol grazie a Marin al 57' e a Joao Pedro al 64', rendendo inutile la rete di Fazio al 69esimo e scavalcando il Benevento sconfitto dall'Udinese.

Atalanta - Bologna

All'Atleti Azzurri d'Italia l'Atalanta di Gasperini quarta affronta il Bologna di Mihajlovic undicesimo, tentando di prendere il secondo posto. La partita è a senso unico: 5-0 per i bergamaschi che travolgono gli emiliani. I marcatori della dea sono Malinovskiy al 22', Muriel al 44' su rigore, Freuler al 57', Zapata al 59' e Mirancuk al 73'. Per il Bologna una gara senza gol e con un'espulsione: Schouten al 49esimo minuto.

Pallavolo maschile

Questo sabato si è giocata la finale scudetto tra la Civitanova e il Perugia che la prima è riuscita a vincere per 3 set a 1 con i parziali di 23-25, 25-22, 20-25 e 20-25, dominando per quasi tutta la gara grazie a Roberlandy Simon (21 punti), Youndy Leal (18 punti), Kamil Rychlicki e Osmany Juantorena (15 punti a testa).

Tennis

Nadal - Tsitsipas

A Barcellona domenica si sono affrontati Nadal e Tsitsipas per la finale ATP. Lo spagnolo riesce a trionfare sul greco in tre ore e mezza con i seguenti punteggi: 6-4, 6-7 e 7-5 conquistando il suo dodicesimo trofeo in Catalogna.

Berrettini - Karatsev

A Belgrado Berrettini e Karatsev si scontrano per la finale dell'ATP Serbia Open, con la vittoria dell'italiano dopo tre set: 6-1, 3-6 e 7-6, ottenendo il suo quarto risultato in carriera e il terzo trofeo italiano dall'inizio del 2021.

di M.D.C.