Nel 44 a.C. moriva Giulio Cesare

15.03.2021

Oggi, nel 44 a.C., 2065 anni fa venne ucciso con una congiura il più grande condottiero di tutti i tempi: Giulio Cesare.

A Roma, più di duemila anni fa si trovava la curia di Pompeo, dove il Dictator fu assassinato da un gruppo di venti senatori estremamente contrari alla dittatura e difensori della repubblica: guidati da Gaio Cassio, Marco e Decimo Bruto accerchiarono Cesare mentre si dirigeva alla curia privo di scorta. A questo punto, conscio del fatto che non sarebbe sopravvissuto alle molteplici pugnalate, Svetonio ci riferisce che pronunciò la frase in lingua greca (tipica dell'élite romana) "καὶ σὺ τέκνον", (anche tu, figlio); molto diversa dalla celeberrima frase latina "Tu quoque, Brute, fili mi"

di L. S.