L'india senza fiato: manca l'ossigeno

28.04.2021

In India nell'ultimo periodo si è verificata una forte mancanza di materiali sanitari, a partire dai letti d'ospedale fino ai medicinali di prima necessità. Dopo i 350 mila nuovi casi, sono state registrate quasi temila morti. I pazienti non riescono neanche ad arrivare negli ospedali, in particolare a Nuova Delhi si stanno verificando morti nelle stesse case o sulle strade, senza nessun tipo di soccorso. L'aggravante maggiore rimane però la carenza di ossigeno, a cui il governo sta cercando di provvedere mandandone in cisterne, attraverso le ferrovie indiane.

La speranza di miglioramento è molto legata al supporto dagli stati esteri, tra quelli in prima linea troviamo la Gran Bretagna , che ha già provveduto a mandare i primi aiuti , seguiti dagli Stati Uniti, che hanno mandate le prime forniture per cercare di contenere la crisi.La situazione , d'altra parte, rimane disastrosa , come possono confermare le immagini toccanti dei corpi lungo le strade. Inoltre in India ,nonostante l'elevato numero di casi degli ultimi tempi, si è ancora lontani dall'arrivare a una buona percentuale di vaccini , infatti è circa del 2% la parte di popolazione completamente immunizzata. Tale è il collasso che il governo ha proposto di tenere la mascherina anche all'interno delle abitazioni.

di B.B.