L’influenza di Elon Musk sull'automobilistica mondiale

03.04.2021

L'idea di automobile elettrica accessibile alla classe media di Elon Musk ha riscosso tanto successo nel mercato azionario da influenzare l'intero settore automobilistico.

Ad oggi la parola d'ordine per far salire i propri titoli in borsa è "elettrico".

Dal 2003 ad oggi, la casa Tesla ha superato i 500 miliardi di dollari di valore, al 1 aprile un'azione valeva circa 580 euro.

Le aziende automobilistiche, prima di mettersi sulla scia di Musk, hanno provato a dimostrare come il modello Tesla fosse sconveniente sotto numerosi aspetti, tuttavia non si è rivelata una tattica vincente.

Tra i principali problemi ci sono la necessità di milioni di stazioni di ricarica sulle strade, di centinaia di centrali elettriche nuove, la maggior parte delle quali avrebbe sfruttato combustibili fossili, e i problemi nel riciclo delle batterie e nell'approvvigionamento dei componenti.

Nonostante le evidenti lacune, il sistema Musk ha raggiunto risultati straordinari mai verificati prima, motivo per cui molte altre compagnie hanno deciso di lanciarsi nel mondo dell'elettricità in cerca di fortuna.

Ad oggi le principali case automobilistiche che producono auto ibride o elettriche, in ordine di vendite, sono Tesla con 316.820 vendite nel 2020, Volkswagen con 231.415, Renault-Nissan-Mitsubishi con 139,987, Hyundai-Kia con 123.519 e BMW con 120.620 vendite nell'ultimo anno.

Nel settembre 2020 l'acquisto di auto a Diesel è stato inferiore a quello delle auto elettriche, evento storico mai registrato prima.

La genialità e le doti imprenditoriali di Elon Musk, hanno reso la sua società, più che una semplice casa automobilistica, un rivoluzionario paradigma del mondo delle quattro ruote.

di C.F.


LEGGI ANCHE