Immigrazione, sbarchi triplicati rispetto al 2020

09.04.2021

I dati forniti dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del ministero dell'interno sono allarmanti: dal 1 gennaio al 7 marzo sono stati registrati gli sbarchi di 8465 migranti.

I numeri mostrano una forte crescita, in particolare del 199% in più rispetto allo stesso periodo del 2020, secondo governo Conte, e del 1491% in più rispetto ai primi tre mesi del 2019, primo governo Conte e periodo della politica dei «porti chiusi» di Salvini.

Le statistiche prevedono un'estate di emergenza sbarchi, specialmente nel mese di luglio in cui si prevede il picco massimo.

Tra gli ultimi sbarchi la nave spagnola Open Arms, che il 1 aprile ha raggiunto il porto di Pozzallo con a bordo 209 migranti di cui 56 minorenni, e una seconda nave, con cui il 3 aprile hanno

raggiunto in 400 il territorio italiano.

Immediate le accuse partite da Fratelli d'Italia. Meloni critica le azioni ministro degli interni Lamorghese, sostenendo come sia "assurdo che schieri nei giorni di Pasqua 70mila agenti per tenere chiusi in casa gli italiani e non faccia nulla per controllare i porti." e che di questo passo l'Italia tornerà ad essere "il campi profughi d'Europa". Anche Delmastro si espone, sostenendo che "Mentre gli italiani rimangono reclusi in casa e le attività vengono chiuse secondo scriteriati codici Ateco, i clandestini sono liberi di sbarcare".

di C.F.


LEGGI ANCHE