Classic Sheee: l'incontro tra storia e rap

12.04.2021

"Dopo aver visto l'immagine di Cicerone con un microfono ho avuto la prima intuizione. Mi si è aperto un mondo. Volevo scrivere di questi personaggi raccontandoli in prima persona. Non ho mai amato l'autocelebrazione, ma era l'unico mezzo per far funzionare un progetto del genere"

Così racconta l'inizio del suo viaggio in un'intervista Brakka aka Classic Sheee, un rapper dell'underground siracusano che rievoca le gesta dei grandi personaggi della storia. Il primo lavoro pubblicato su YouTube è datato 2016 ed è dedicato a Caio Mario (Come Cimbri e Teutoni), generale romano protagonista della prima guerra civile insieme a Lucio Cornelia Silla, a cui verrà poi dedicata Marcio su Roma. Continuerà imperterrito a comporre canzoni da pubblicare su YouTube ed in dei dischi, di cui parlerò poi, ad oggi ha composto numerose canzoni compaiono tutti gli imperatori romani da Ottaviano fino a Traiano (Nevia escluso) e numerosi condottieri, come Spartaco, Agrippa e Pompeo, politici, come Catone, Cicerone, Catilina e Gaio Gracco e poeti e scrittori, come Catullo, Virgilio e Lucrezio. Però man mano che progrediva nel suo lavoro il mondo romano non gli bastava più: così iniziò a porre come protagonisti anche grandi personalità estranee a Roma. Tra questi troviamo molti filosofi, che provano a esporre alcuni dei propri pensieri sulla base: tra questi troviamo Kant in Del bello nell'arte, Marx in Rap Manifesto, Nietzsche in La Morte di Dio e Schopenauer in Il velo di Maya; ma anche poeti di altre epoche, come Dante, Petrarca, Leopardi e Baudelaire e addirittura la vita di alcuni artisti come Caravaggio; fino ad esplorare altre epoche storiche, come quella greca, quella medioevale e quella egizia. Nel 2018 riesce a pubblicare il primo album fisico chiamato MOS MAIORVM in cui raccoglie 7 dei brani precedentemente composti, i quali sono: Catone in Carthago delenda est, Gaio Gracco in Liberi, Scipione L'Emiliano in Sale Grosso, Gaio Giulio Cesare in Le Idi di Marzo, Marco Antonio in Vita da Basileo, Quinto Orazio Flacco in Carme Saeculare e Lucio Seneca in Lettera a Lucilio. Nel 2019 pubblica un secondo album IMPERIVM, composto da 10 tracce, in cui raccoglie: Cicerone in Fvck Yov, Catilina in Cannibale (questi due brano rappresentano il famoso processo di Catilina ad opera di Cicerone), Nasone in Relegatio Love, Seiano in La vita del Princeps, l'imperatore Claudio in Non ho più paura, Nerone in Istrionico Demagogo, Vespasiano in Candide Vesti, Tito in Amore e Delizia, Domiziano in Dominvs et Devs ed infine Plinio il Vecchio in Per la Scienza. Nell'album uscito nel 2020, Miscellanea, oltre ai brani di reimpiego, sono stati presentati anche 5 inediti per un totale di 10 brani in cui compaiono: un Anonimo che racconta l'Antico Egitto in Un dono del Nilo, Pericle in Circondato dalla gloria, Tucidide in La peste di Atene, tanto per rimanere in tema Covid-19, Alessandro Magno in Megas, Catullo in Fr%ci Tr%ie, Traiano in Ottimo, Carlo Magno in Converto, papa Gregorio in Dictatus Papae, Federico Barbarossa in Cavalli, Tende, Soldati e Nietzsche in La Morte di Dio. Nell'ultimo suo lavoro, Teofania, che dal greco significa "manifestazione sensibile della divinità", uscito il 25 dicembre 2020, Classic Sheee si immedesima in 5 grandi fondatori di altrettante religioni, ovvero Hesiodos, poeta greco che contribuì enormemente alla costruzione del pantheon greco, Zarathustra, fondatore dello zoroastrismo, religione iraniana che dominò nella regione dal VI a.C. fino al X secolo d.C., Siddahattha, meglio conosciuto come Buddha, fondatore del buddismo, Yeshua, nome di Gesù in ebraico, fondatore del cristianesimo ed infine Muhammad, fondatore dell'islamismo.

Tutti gli album possono essere trovati su Spotify, Amazon Music e iTunes.

di G. B.