Bill Withers e la musica dell’anima

30.03.2021

Quando si parla della scena soul americana della seconda metà del '900 non si può non citare il grandissimo artista, cantautore e poeta quale è stato Bill Whiters, e le sue intramontabili canzoni, che ancora oggi riescono a commuovere e a restare indelebili nei cuori degli ascoltatori.

Bill nasce nel 1938 in West Virginia, e prima di dedicare la sua vita alla musica intraprende una breve carriera militare nei Marines, che lascia tuttavia presto per inseguire il suo vero sogno. Inizialmente suona nei club e registra alcuni demo, fino a che negli anni settanta non conquista l'attenzione di Clarence Avant, presidente della Sussex Records, che nel 1971 pubblica il suo primo album, Just as I Am. L'album diventa immediatamente un classico della storia della musica: qui l'artista utilizza storie di vita quotidiana per comporre delle canzoni intrise di una maturità e di uno spessore che raramente si trovano negli album di esordio di un artista. Qui sono contenuti anche due dei suoi capolavori più assoluti, ovvero Grandma's Hands e l'intramontabile Ain't No Sunshine, soul acustico che parla di abbandono, ferite profonde dell'anima e di malinconia. Il brano, classico tanto del soul quanto della musica in generale, diverrà poi talmente famoso da ricevere oltre 250 cover da parte di artisti di fama internazionale tra i quali Michael Jackson, Leonard Cohen, Tom Petty, Sting e Tori Amos. Lungo l'intero corso degli anni 70 Withers pubblicherà 7 album, di cui i più celebri sono sicuramente Still Bill, 'Bout Love e Menagerie, in cui dimostrerà il suo songwriting estremamente versatile, scrivendo canzoni che vedono l'intreccio di scenari romantici, malinconici e notturni, la compresenza di arrangiamenti complessi e innovativi e tutte le declinazioni a cui i generi musicali erano soggetti in quegli anni (chiare infatti le influenze blues, funk e gospel in molti dei suoi brani).

Non sarebbe un azzardo dire che lui, in quanto figura di spicco del soul, sia stato uno dei precursori della musica RnB, Pop e Rap che conosciamo oggi (i suoi brani sono stati spesso usati come sample nella musica urban americana da artisti come 2pac, Will Smith e Kendrick Lamar), al pari di quanto Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, James Brown e Prince lo sono stati per il rock 'n roll.

Bill Withers si spegneva esattamente un anno fa, il 30/03/2020, a causa di una complicazione della sua malattia al cuore, lasciando in eredità al mondo dei capolavori indimenticabili.

di  C. C.