Balena grigia avvistata nel Golfo di Napoli

21.04.2021

In questi giorni sono state numerose le segnalazioni sulla presenza di un esemplare di balena grigia nel golfo di Napoli.

Il primo avvistamento risale a quasi una settimana fa, quando è stato avvistato un cetaceo al largo dell'isola di Ponza. Successivamente è stato avvistato in Penisola Sorrentina, nell'Area marina protetta Punta Campanella, e nella mattina di domenica 18 aprile nel mare dei Campi Flegrei, prima al largo di Pozzuoli e poi nel porto di Baia.

Gli esperti dell'amo di Punta Campanella sostengono che possa trattarsi dello stesso esemplare per tutte le segnalazioni e ritengono l'avvistamento un fenomeno di estrema rarità.

Il cetaceo è un esemplare di Eschrichtius Robustus, più comunemente chiamato balena grigia.

La balena grigia vive nell'Oceano Pacifico orientale, tra la California e l'Alaska. La presenza di un esemplare simile nel mediterraneo fa comprendere l'unicità della situazione, che si teme però sia causata dal riscaldamento globale e dallo scioglimento dei ghiacciai. La preoccupazione che tormenta gli esperti è quindi che eventi del genere, da qui in avanti, tendano a manifestarsi sempre più frequentemente. Nel 2010 era stato avvistato un primo esemplare al largo di Israele, poi uno in Spagna e uno più recente, probabilmente dello stesso esemplare, in Marocco.

Inevitabile riconoscere dunque come la balena, che in questi giorni sta salutando le coste tirreniche del meridione mostrandosi denutrita e molto magra, sia la chiara dimostrazione di come i problemi legati ai cambiamenti climatici si stiano ripercuotendo su tutto il pianeta, andando a colpire anche animali innocenti oltre che danneggiare ecosistemi.

di C.F.