Amazon: oggi in Italia primo sciopero nazionale

22.03.2021

Oggi, 22 marzo 2021, in Italia è in corso il primo sciopero nazionale dei dipendenti Amazon.

Si tratta di un evento mai accaduto prima: per l'intera giornata odierna, più di 40mila lavoratori, dagli addetti degli hub a quelli delle consegne, non lavoreranno, interrompendo così per 24 ore tutte le consegne.

Lo sciopero è stato indetto da diverse associazioni sindacali italiane, le principali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti.

A scatenare le proteste è stato un rifiuto da parte del colosso dell'e-commerce di analizzare un progetto proposto dai sindacati che prevedeva un piano di rivalutazione dei ritmi e dei carichi di lavoro, dell'inquadramento del personale, dei turni degli autisti, ma anche un'analisi in merito alla situazione sviluppatasi durante e dopo la prima pandemia.

L'azienda infatti, durante i periodi di chiusura causati dal COVID, ha notevolmente incrementato i propri guadagni, riuscendo a distribuire costantemente i prodotti e ad aumentare ulteriormente il proprio bacino di utenza, demolendo anche numerose realtà locali.

L'impennata del fatturato non ha tuttavia implicato un miglioramento delle condizioni dei lavoratori, spesso costretti a turni infiniti ed estenuanti, retribuiti miseramente.

Amazon si è prontamente difeso con una nota in merito alle critiche, tuttavia la risposta non è stata in grado di calmare i lavoratori, che hanno comunque deciso di procedere con lo sciopero.

Oltre a non essere presenti sul posto di lavoro, oggi migliaia di persone stanno protestando per le strade Italiane, occupando numerosissime città, dalle grandi metropoli come Roma, Milano, Torino, ai piccoli paesi nei dintorni della zona come Origgio.

di C. F.