76 anni fa veniva affondata la supercorazzata Yamato

07.04.2021

Lontano dai campi europei, nel primo lustro degli anni '40, sul placido oceano Pacifico erano molte le navi e gli aerei che, combattendo in cielo e in mare, davano luogo alla più grande guerra navale della storia. Tra queste c'erano due corazzate gemelle, adorante da un fronte e temute dall'altro, con un dislocamento a pieno carico di 71 112 tonnellate, una lunghezza di 263 e pesantemente armate erano l'orgoglio dell'ingegneria navale nipponica. La Yamato, chiamato con l'antico nome del popolo giapponese, e la Musashi, da uno dei samurai più celebri della storia, Miyamoto Musashi, sono le più grandi corazzate mai create dall'uomo. L'ultima a cadere fu la Yamato che, durante l'operazione suicida Ten-Go, nel mar interno di Seto, fu affondata da due sottomarini e dalla portaerei Essex, eppure continua la sua maestosità continua a sopravvivere nella cultura giapponese e negli appassionati di navi.

di G.B.


LEGGI ANCHE